Vai al contenuto
Tags

,

gennaio 29, 2007

Son tornato. Giusto in tempo per riparare la parabola e fare una full immersion nei TG della giornata di ieri. Mi metto sempre nei panni del povero marziano che sbarca nel paese che mi dota di passaporto e guarda la TV per farsi un’idea del posto in cui e’ atterrato. Avesse visto i TG di ieri, avrebbe forse preso la decisione che siamo irrecuperabili e che quindi e’ giusto sterminarci.

Il dibattito sui pacs (ma che minkia vuol dire, patti di convivenza sociale, piani di accumulo subliminale, pijate’ a camomilla strunz) fa sbellicare. Da un lato Fassino parla di combinato disposto che il parlamento passera’ al vaglio (il marziano di cui sopra, pur dotato di tecnologie che da noi arriveranno tra due milioni di anni, non e’ riuscito a scoprire il significato di "combinato disposto". Lo stesso vale per 57 milioni di abitanti della penisola). Sul versante opposto ci sono vescovi che dall’alto del loro celibato imposto e dalla astinenza sessuale forzosa, parlano di famiglia come valore e non se ne vergognano neanche un po’ (il marziano non neanche ha capito perche’ Rosy Bindi parli di famiglia).

Io, il mio punto di vista ce l’ho. Si’ al matrimonio ai gay. Perche’ negargli la gioia di divorziare? No ai pacs, trattasi davvero di cazzata figlia di una ideologia che vuole fare leggi e dare ordini e mettere regole su tutto e tutti. Se uno vuole, gia’ oggi, ci sono gli strumenti legali per tutelare il convivente senza creare un altro contratto che davvero diventa competitivo a quello del matrimonio e ne diminuisce la forza. Se uno non vuole, non vuole comunque, pacs o non pacs.

Speriamo che il marziano mi chiami, prima di decidere di annientarci con un colpo di raggio laser al polonio.

Kasko

 

Annunci

From → Senza categoria

5 commenti
  1. robionekenobi permalink

    perchè dovrebbero sterminarci? siamo il loro divertimento preferito. tutte le sere milioni di marziani si riuniscono nei bar e guardano i nostri telegiornali e ridono come matti. r.

  2. padella permalink

    “Si’ al matrimonio ai gay. Perche’ negargli la gioia di divorziare? No ai pacs, trattasi davvero di cazzata figlia di una ideologia che vuole fare leggi e dare ordini e mettere regole su tutto e tutti.”

    Concordo al 100%. Si parla di pacs da anni, come se fossero cosa imprescindibile. Invece è un’altra delle solite cazzate riempi notiziari.
    Se uno si vuol sposare si sposa se no no? Dove è il problema?
    PACS = Ufficio complicazioni affari semplici per combinazione disposta?

    Padella

  3. LadyMaryon permalink

    voce fuori dal coro, siamo un popolo di ignoranti , nel senso che ignoriamo finchè non ci capita tra capo e collo qualsiasi cosa non ci interessi personalmente, e per ignoranza non si prendono quelle misure che si potrebbero per tutelare il convivente, sino al momento che ti ritrovi in ospedale e l’unico che non può entrare è proprio lui

  4. anonimo permalink

    Nel caso che dici forse basterebbe un documento firmato di pugno dal malcapitato qualche tempo prima che autorizza il convivente, o chiunque altro ma sua scelta, a ricevere informazioni sul suo stato di salute presso l’ospeade.

    Padella

  5. kasko permalink

    LadyMarion, hai ragione. Ma non il buon senso non si puo’ regolamentare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: