Vai al contenuto

febbraio 23, 2005

Boh, avra’ ragione lui. Io, di solito, ci impiego qualche mese prima di capire le iniziative politiche di zio Giacinto Pannella, detto Marco, nato a Teramo come il sottoscritto. Per digerire l’idea del partito trans-nazionale ci ho messo due anni. Adesso poi che vivo sotto il livello del mare, magari ci impieghero’ anche di piu’. Comunque, la sua decisione di "apparentarsi" con l’Unione (o la GAD, o la FED, o la PUT, o come minchia si chiama) sfugge dai miei parametri celebrali.

Nessun malinteso, perfavore. Non che sia un Berlusconiano pentito, anche se sono un milanista fazioso. Ma il fatto e’ che non vedo punti di contatto politici con il marasma del centro sinistra. Si’, c’e’ un’ombra di condivisione sulla questione del referendum sulla procreazione assistita e sulla ricerca sulle cellule staminali, senza considerare la posizione intransigente degli integralisti cattolici (cattolici?) alla Castagnetti o alla Mastella. Ma tale ombra di condivisione esiste anche con il polo opposto. Il nodo cruciale e’ la distanza su tutto il resto. Zio Giacinto ha un punto di vista ben chiaro su pensioni, gestione del debito pubblico, politica estera (Usa e Israele, tanto per capirci), giustizia, politica economica, diritti civili individuali, punto di vista che e’ agli antipodi dei nuovi alleati elettorali. Per non parlare di quello che lo zio  pensa del cavaliere, ex presidente dell’A.C. Milan e incidentalmente presidente del consiglio. Insomma, non c’e’ alcun punto di contatto politico con quello dei nuovi compagni di merende.

Siccome ho troppa stima del mio compaesano per pensare che si sia svenduto per quattro poltrone inutili in qualche consiglio regionale, forse c’e’ qualcosa d’altro. Prima o poi lo capiro’. 

Speriamo che anche questa volta il miracolo della comprensione a scoppio ritardato si avveri. Amico r., tu me lo dai un indizio?

Kasko

Annunci

From → Senza categoria

5 commenti
  1. onda permalink

    … ciao, un onore trovare un tuo scritto nella mia paginetta.
    comunque, poveri poveri pinguini!!
    ciao G,
    *onda

  2. anonimo permalink

    caro jj , posso solo dirti che tutte le volte che penso a castagnetti e mastella come compagni di merende mi autoipnotizzo con le immortali parole di g. lucaks “right or wrong it’s my party”. cmq , notizia di stamattina a radio radicale pare sia andato tutto in vacca , udite udite perchè la margherita (sic) si è opposta a che appaia la dicitura “luca coscioni” sul simbolo. in ogni caso io penso che zio marco sia dio , quindi non esiste problema. r.

  3. Attraverso permalink

    Quella di Pannella è stata una trovata geniale, secondo me, per svelare il vero regime che esiste nel nostro bel paese. Chi comanda nei due poli, Prodi, Berlusconi o la CEI?

  4. anonimo permalink

    concordo. il lider già sapeva , tant’è che dai primi di gennaio sono stato martellato di telefonate per raccogliere soldi, sintomo che ci si stava attrezzando per andare da soli. vedremo come andrà. r.

  5. kasko permalink

    ommammasantissima, Attraverso che parla di politica…
    K

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: