Vai al contenuto

dicembre 20, 2004

bei tempi, quelli del blog dell’italiano in oregon. Ora che vivo ad Amsterdam, proprio non ce la faccio a trovare punti di contatto o a parlare di questa realta’ rispetto a quella del paese che mi dota di passaporto. A parte la totale assenza di vita sociale in questa landa sotto il livello del mare, il fatto e’ che gli accadimenti italici vanno oltre la fantasia.

Prendiamo la nomina di Paolo Mieli, esponente della comunita’ ebraica, nonche’ ex di lotta continua (minchia, un genio, davvero un genio, come Gad Lerner, d’altronde), a direttore del Corriere della Sera. La cosa spaventosa, in un paese che si straccia le vesti e urla al “gomblotto” se il presidente del Milan indossa la bandana, e’ che la nomina e’ stata fatta dai rappresentanti del cosiddetto patto di sindacato che regge la RCS quotidiani. Intanto il patto di sindacato e’ quella roba per cui un gruppo di azionisti di minoranza controlla effettivamente un gruppo industriale attraverso un accordo losco e affatto trasparente. Il che unito alle classiche scatole cinesi, permette a certa gentaglia di controllare aziende del valore di svariati miliardi di euro mettendo in gioco qualche centinaia di migliaia di euro. E gia’ questo mi fa pena. Se poi si pensa a chi compone questo patto di sindacato, beh, sarebbe il caso di smettere di urlare perennemente al conflitto di interessi solo per il papa’ di Piersilvio. Mediobanca, Banca Intesa, Sai (Ligresti), Pirelli-Telecom, Capitalia, Merloni, Pesenti, eccetera, eccetera. Bella gente insomma. Tutti editori puri. Che sono disposti a smenare anche dei soldi per la liberta’ di stampa.

Ma che vadano affanculo…

Kasko

Annunci

From → Senza categoria

4 commenti
  1. LadyMaryon permalink

    salve, giornata storta?
    vabbè…un bacio

  2. anonimo permalink

    un bacio a te, LadyMaryon…
    K

  3. anonimo permalink

    non capisco che c’entri il fatto che Mieli faccia parte della comunità ebraica. Se faceva parte della comunità dei pugliesi era meglio? giorgio.

  4. anonimo permalink

    no, non era meglio. Era lo stesso. Pero’ mi fa un certo effetto vedere “ebrei” milanesi in Lotta Continua… Sarebbe come vedere Lapo Elkan fare il missionario in Ruanda. K.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: